07 Gennaio 2016

Jury Chechi

Una medaglia d’oro e una di bronzo alle Olimpiadi (Atlanta 1996 e Atene 2004) bastano da sole a presentare il più grande ginnasta italiano di tutti i tempi.

Ma non sono solo questi i successi ottenuti in carriera dal Signore degli Anelli. E’ nel 1977 che Chechi centra il primo dei suoi successi, piazzandosi al primo posto del Campionato Regionale Toscano e, dopo anni di sacrificio, nel 1984, entra nel giro della nazionale juniores di ginnastica. La sua scalata alla ginnastica mondiale inizia però nel 1988 quando partecipa alle Olimpiadi di Seul, anche se per la sua prima affermazione internazionale bisogna aspettare un anno più tardi quando conquista il bronzo negli anelli durante il Campionato del Mondo disputato a Stoccarda. E’ il primo di una lunga serie di successi che vede nel suo palmares ben 6 titoli italiani consecutivi (1989-95), quattro affermazioni ai Giochi del Mediterraneo (Latakia 1987, Atene 1989, Nantes 1993, Bari 1997 ) e due alle Universiadi (Buffalo 1993, Catania 1997). Senza dimenticare le quattro medaglie d’oro conquistate a livello Europeo (Losanna 1990, Budapest 1992, Praga 1994, Copenaghen 1996) e i cinque mondiali vinti (Birmingham 1993, Brisbane 1994, Sabae 1995, San Juan 1996, Losanna 1997).

Risultati ottenuti nonostante alcuni gravi infortuni che gli hanno impedito di partecipare alle Olimpiadi di Barcellona 1992 (rottura tendine di Achille) e di Sidney 2000 (rottura tendine branchiale), nelle quali era di certo il favorito. Chiude la sua carriera partecipando alle Olimpiadi di Atene 2004, ottenendo l’onore di essere scelto come portabandiera della spedizione italiana e conquistando anche un’ultima preziosa medaglia (stavolta di bronzo).

Dopo aver ricevuto la laurea Honoris Causa in Scienze Motorie dall’Università degli studi del Molise, ed essere decorato come Commendatore Onore al Merito della Repubblica Italiana, nel 2006, per la fama e l’importanza rivestita all’interno del movimento sportivo italiano, viene chiamato ad aprire la cerimonia di apertura ai Giochi olimpici invernali di Torino.